Bellezza: l’igiene e la cura della barba per averla sempre in ordine e pulita

Per un uomo che vuol tenere una barba precisa, ovvio che richiede sempre quel pò di attenzione in più specialmente se la si vuol portare sempre in ordine, pulita e curata. Vediamo insieme, dunque, come fare per avere una barba sana, bella ma soprattutto curata in ogni minimo particolare.

L’importanza dell’igiene

Per avere un aspetto più ordinato o comunque avere una barba piuttosto pulita e in ordine, ci vogliono gli strumenti giusti e i prodotti adatti. Per ogni uomo, la barba è un impegno, non va trascurata, quindi, per una barba corta o una barba lunga, l’aspetto diventa fondamentale un pò per la persona stessa un pò per il look che vogliamo seguire. Oggi avere la barba è di tendenza e rende l’uomo molto interessante, ma comporta anche prurito, si sporca, si rovina, addirittura può anche annodarsi, quindi è bene saperla curare tutti i giorni in modo da essere sana e bella. Per iniziare, la barba, innanzitutto, prima di  spazzolarla con il pettine adatto, bisogna applicarle un olio o un balsamo che aiuta a renderla piuttosto liscia. I peli sono ispidi e occorre appunto un prodotto che la possa ammorbidire per bene.

I prodotti e la cura

Per una Barba Incolta, o per mantenerla curata sana e con un look impeccabile si possono seguire tutti i consigli utili anche per chi vuole capire lo stile adatto al proprio viso. Sicuramente ci vuole tanta pazienza, soprattutto per i giovani che sono alle prime armi che tentano di farsi crescere una barba alla moda! A volte però un uomo può avere problemi della barba a chiazze, ossia chiamasi alopecia, dove il pelo non cresce, ma anche  questo si risolve con i prodotti giusti, la cura e la pazienza. Non è necessario sempre spuntarla ma volendo è consigliato l’aiuto del barbiere in questo caso che comunque sa come fare anche per coprire quelle chiazze che possono essere un bel grattacapo. I prodotti e la cura, nello stesso tempo, servono anche per evitare il prurito, ovviamente, una pelle che non è abituata alla barba lunga e crespa tende sempre a creare un minimo di pizzicore. Quindi una volta che si applica un balsamo o un olio su tutta la barba si può eseguire a spazzolarla per bene.

Una questione anche di alimentazione?

Come modernizzare un ambiente che possa avere tanta luce ? Cliccando su questo link, troverai tutte le informazioni necessarie per ottenere una stanza molto più confortevole e piena di luce. Sì, l’alimentazione fa la sua parte, una dieta sana ricca di cibi che contengono vitamine e sali minerali, aiuta tantissimo per la crescita e la nutrizione del pelo stesso ma anche dei capelli! Dunque la frutta, la verdura di stagione, gli acidi grassi Omega 3, salmone, frutta secca e l’avocado sono ottimi. Ma per chi non è abituato ad un’alimentazione sana, volendo si possono ingerire degli integratori specifici di biotina, che è una vitamina del gruppo B. Un’altra cosa molto importante è evitare lo stress e soprattutto il dormire poco, poichè la barba risente molto un sonno irregolare, il detto del “sonno di bellezza” è una pura realtà.

Il lavaggio della barba come fare e quale prodotto usare

Anche la barba richiede di essere lavata, i  peli, oltre che ad annodarsi si sporcano, possono avere anche dei batteri, polvere o polline. La barba bisogna lavarla tutti i giorni quando ci si lava il viso con l’acqua, mentre il lavaggio con lo shampoo apposta va fatto semplicemente due o tre volte a settimana. Per lavare la barba, occorre uno shampoo specifico capace di rimuovere il sebo in eccesso accumulato, ma che comunque non debba seccarla troppo. Per una barba molto lunga quindi dopo aver fatto bene un lavaggio profondo con lo shampoo bisogna poi applicare il balsamo per ammorbidirla, in modo da sciogliere i nodi e spazzolarla. Per chi invece ha una barba corta, si può anche usare il sapone. Dopo aver fatto questa operazione, si deve asciugare bene il viso e la barba, perchè se non asciutta bene e la si lascia bagnata, la pelle può seccarsi, irritarsi, rovinando addirittura la crescita della barba. Dunque per una buona asciugatura, basta tamponare con un asciugamano per bene oppure utilizzare il phon.

Il taglio della barba

Dopo che abbiamo verificato insieme tutte queste regole importanti sulla cura e l’igiene della barba, proseguiamo con gli altri consigli. Ricapitolando, la barba va pettinata e lavata tutti i giorni, ogni due tre settimane lavata con l’apposito shampoo e asciugata. Una volta che abbiamo fatto queste operazioni, ricordiamo che spazzolare la barba è anche un modo di dare ai peli un giusto movimento. Inoltre per seguire un look impeccabile, la barba va regolarmente anche spuntata, ma per chi è alle prime armi, è sempre meglio farsi aiutare dal barbiere che vi indirizza soprattutto sulla scelta di uno stile adatto. L’importante è spuntarla nel momento in cui perde la sua forma, non tutti i peli crescono alla stessa velocità e omogenei dunque le zone da sfoltire o spuntare sono sempre quelle della parte delle guance e sotto il mento più che altro. Volendo si può utilizzare  un rasoio elettrico, oppure un pettine stretto e delle semplici forbici.

Altri consigli

Per chi ha la barba corta basta anche un rasoio elettrico per fare le cose molto più velocemente anche usando lo spessore per avere la linea che si desidera ottenere. Invece sulla barba  lunga è molto più impegnativa la cosa, perchè prima bisogna vedere quale stile si adatta al proprio viso e poi saperla modellare. Esistono diversi tipi di barba, oltre che alle diverse forme del viso e ogni uomo deve saper trovare quello adatto a sè. Un’altra cosa molto importante è modellare la barba con la cera che è un prodotto molto naturale sotto forma di crema, utile per quelle barbe che ancora non raggiungono ancora la lunghezza desiderata.

I fastidi che può causare la barba

Per evitare irritazioni, prevenire la forfora o altri fastidi che si possono avere a causa della barba lunga o dei peli ispidi, bisogna applicare volendo anche tutti i giorni, qualche goccia di olio sia sulla barba stessa che sulla pelle massaggiando per bene e in profondità tra i peli e la cute. A volte, dopo aver passato il rasoio o modellato la barba possono uscire fuori problemi di prurito o irritazioni con rossori, dunque il contatto con un prodotto fresco come anche un dopobarba di solito diminuisce il fastidio. Quindi, mai dimenticare un olio nutriente, per ammorbidire i peli, una spazzola per pettinarli e delle forbici per spuntarle.

I tipi di strumenti

Per la barba corta, lo strumento più adatto è sempre un rasoio elettrico che si può regolare benissimo con gli spessori, poi secondo ciò che si vuole ottenere si inserisce quello adatto. Per una barba lunga, il rasoio elettrico si può usare magari per togliere quel di più sulle guance, sotto al collo, altrimenti non è molto adatto, meglio sempre usare pettine e forbici. Potrebbe essere utile forse un regolabarba per dare una forma uniforme.  Ma per gli strumenti giusti da taglio, ovviamente è sempre consigliato un kit barba con l’aiuto del vostro barbiere. Inoltre, prima però di usare tali strumenti, l’olio per barba King C Gillette è un prodotto che si rende molto efficace, sia per ammorbidire i peli che idratare la pelle poichè è composto da oli vegetali di mandorle dolci, avocado e l’olio di vinaccioli. Ne basta una goccia al giorno per ottenere i risultati desiderati, profuma ed è perfetto soprattutto per una barba ispida e ruvida.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *