Cosa tener conto nella scelta dei propri agenti di commercio?

L’importanza dell’agente di commercio

Negli ultimi tempi il mondo del marketing continua ad evolversi in maniera sempre più rapida, con una forte tendenza verso il mondo del digitale. Non bisogna nascondersi, ogni azienda che vuole farsi conoscere, affermare la propria brand identity e contattare il maggior numero di clienti non può prescindere da una buona strategia di marketing digitale. A questo proposito, alcuni si chiedono che ruolo abbiano ancora gli agenti di commercio, i rappresentanti per le vendite. Sono ancora delle figure così importanti per un’azienda?

La risposta è senza dubbio affermativa. Alcuni settori più di altri non possono fare a meno di una rete di venditori e rappresentanti. Essi giocano infatti un ruolo essenziale nell’aggredire il mercato, nel coprire in maniera capillare il territorio ed andare ad effettuare delle vendite dove non si potrebbe con altri sistemi.

Il digitale non ha sostituito il contatto umano, e ci sono ancora tante persone che rimangono piuttosto indifferenti ai sistemi di pubblicità online ma che possono essere convinte ad acquistare un prodotto o un servizio nel momento in cui vengono contattate personalmente. Ma cosa deve tenere in considerazione un’azienda quando effettua la ricerca rappresentanti?

Le caratteristiche di un buon rappresentante

Una delle prime valutazioni che bisogna fare riguarda la capacità di adattamento da parte del possibile candidato. Di solito gli agenti di commercio sono plurimandatari e potrebbero essere tentati di applicare in maniera uniforme le proprie strategie di vendita. Dobbiamo pertanto assicurarci che sia in grado di assimilare i valori aziendali e soprattutto che abbiano chiara in mente la strategia giusta da perseguire.

Quando effettuiamo la ricerca venditori porta a porta, che in alcuni settori come quello della telefonia o nella vendita di prodotti fisici da far conoscere al mercato, dovremmo essere certi di affidarci a qualcuno che abbia una forte personalità e che sappia attuare le migliori strategie di vendita, che non si scoraggia al primo rifiuto e che sia in grado di superare con efficienza le obiezioni più comuni.

Non sottovalutiamo anche la reputazione che si è fatto nel corso della sua carriera. Purtroppo esistono tanti rappresentanti che, magari per questioni di insicurezza personale o di scarsa convinzione nel progetto, non investono come dovrebbero nella loro azienda. Naturalmente possono esserci dei problemi reali che possono essere risolti e delle migliorie che si possono apportare. Per questo il bravo agente di commercio tiene le linee di comunicazione aperte con la propria azienda e riferisce prontamente consigli e suggerimenti perché è convinto che si possa crescere insieme.

Naturalmente anche la ditta che desidera essere rappresentata deve fare la sua parte. Potrebbe investire un periodo di tempo iniziale nella sua formazione, invitandolo nella sede per conoscere meglio quello che andrà ad offrire e tenendolo costantemente aggiornato sui nuovi prodotti, sulle innovazioni aziendali e sulle iniziative prese per essere ancora più competitivi sul mercato. In questo modo, l’agente si sentirà più preparato e motivato a fare la sua parte, cosa che andrà a vantaggio suo e dell’azienda che rappresenta.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *