Formula 1 GP Brasile: Hamilton e Verstappen investigati

I due rivali nel mirino dei commissari

Nella sessione per definire la griglia della Sprint Race, Lewis Hamilton e Max Verstappen, sono finiti nel mirino dei commissari, convocati dopo la qualifica del GP del Brasile. La causa sarebbe stata l’irregolarità del Drs, l’ala mobile, per Hamilton, mentre l’olandese è accusato di essere stato sorpreso mentre avrebbe toccato l’alettone della monoposto del rivale, infrangendo quindi la regola del parco chiuso, nel quale solo gli autorizzati vi possono accedere. Verstappen sarebbe stato sorpreso attraverso un video registrato da un tifoso. Nella mattinata brasiliana, ore 9.30 locali, si terrà la convocazione dei commissari per Verstappen e quindi la decisione. L’ingelse della Mercedes, che comunque domenica partirà 5 posti indietro rispetto alla posizione della Sprint Race, ha preceduto la Red Bull di Max Verstappen e la Mercedes di Valtteri Bottas. A seguire: Sergio Perez (Red Bull), Pierre Gasly (AlphaTauri), e le Ferrari di Carlos Sainz e Charles Leclerc.

Visita il sito di https://www.babibet.net/ , se ti piacciono le scommesse sportive, per bonus, scommesse e live casinò

Hamilton e Verstappen accusati: centra la Drs della monoposto di Lewis

L’investigazione: poche ore dopo la sessione, il delegato tecnico Jo Bauer, ha comunicato che sulla Mercedes di Hamilton, sarebbe stata trovata un’irregolarità al Drs, l’ala mobile posteriore. Da come si leggerebbe nella nota, il requisito minimo di distanza, è stato soddisfatto. Il problema però è che non lo è stato il requisito per il massimo di 85 mm. Quindi, se la Mercedes non troverà delle spiegazioni plausibili, Hamilton rischia rischia l’esclusione dall’ordine delle qualifiche. E quindi dovrà paertire dal fondo dello schieramento di partenza della Sprint Race. Ulteriori scossoni, potrebbero essere portati in questa situazione anche dalla convocazione di Verstappen. Quest’ultimo, sarebbe stato visto, attraverso un video registrato da un tifoso, avvicinarsi alla Mercedes del rivale, e dopo averla ispezionata, avrebbe toccato con entrambe le mani l’ala posteriore della monoposto del sette volte campione del mondo…proprio la Drs investigata! Verstappen avrebbe così, infranto un regolamento dell’articolo 2.5.1 del codice della Federazione Internazionale dell’Automobile, in quale prevede che solo gli ufficiali di gara hanno il consenso di entrare all’interno del parco chiuso. Nessuna operazione e nessun controllo è consentito se non autorizzato dagli stessi ufficiali di gara o dal regolamento in vigore.

Q1 e Q2: risultati ed eliminazioni

In Q1 le Mercedes di Valtteri Bottas e di Lewis Hamilton, hanno fatto il passo davanti alle Ferrari di Sainz e di Leclerc, seguite poi dalle due Red Bull. Eliminate le due Haas, di Schumacher e di Mazepin, le due Williams di Latifi e di Russel e quindi l’Astron Martin di Stroll. In Q2 ancora miglior tempo delle Mercedes con un Hamilton velocissimo, nonostante la cancellazione del primo tentativo veloce per il superamento del limite della pista in curva 4. Poi, Bottas e Verstappen. Gli altri eliminati: Ocon (Alpine), Vettel (Aston Martin), Tsunoda (AlphaTauri), e le due Alfa Romeo di Raikkoken e di Antonio Giovinazzi.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.