Tritatutto manuale: perché sceglierlo?

Un buon tritatutto non deve essere necessariamente elettrico; quando può tornare utile un tritatutto manuale e quali sono i suoi limiti?

Un tritatutto manuale risulta utile quando ci troviamo spesso a dover affettare e sminuzzare verdure, condimenti ed altri ingredienti. Non avremo problemi a realizzare battuti per soffritti, tritare il prezzemolo piuttosto che la cipolla, ma avremo problemi quando ad esempio dovremo sminuzzare piccoli bocconcini di carne o chicchi di caffè. 

Se volete qualche consiglio riguardo all’acquisto di uno specifico tritatutto, andate su questo sito: tritatuttoclick.com

Tritatutto a corda e tritatutto a manovella

Un tritatutto manuale non necessita di corrente e può essere azionato tramite diversi sistemi, prevalentemente a corda o a manovella. I tritatutto a corda è il modello più gettonato e divertente da utilizzare: le lame vengono azionate tramite un meccanismo che si attiva tirando la cordicella. Il modello a manovella si basa sullo stesso meccanismo: l’azione delle lame viene attivata tramite una manovella posta lateralmente che deve essere fatta girare a mano; il vantaggio è che si può applicare una maggiore forza.

I vantaggi dei tritatutto manuali

Un tritatutto manuale è caratterizzato da diversi vantaggi, rispetto a quello elettrico: generalmente è meno ingombrante e per questo si può facilmente trasportare dove si vuole, anche in viaggio, dove non si dispone magari di corrente elettrica al momento. Oltre tutto sono anche facili e veloci da utilizzare perché il funzionamento, al di la del modello, è alla portata di tutti; e sono anche molto comodi e pratici da smontare e da lavare.

Gli svantaggi dei tritatutto manuali

Naturalmente, lo svantaggio principale del tritatutto manuale è la versatilità molto limitata di questo apparecchio, dato che non sono caratterizzati da un motore ma funzionano soltanto a seconda dalla forza data dalla nostra mano. Per lo stesso motivo, generalmente, dispongono di una capacità piuttosto conenuta, e non offrono scelta riguardo a taglio e velocità. I migliori modelli possono avere fino a 4 lame. Anche se sono facili da utilizzare, potrebbero essere sconsigliati per gli anziani o per persone che hanno l’artrite, le quali dovrebbero optare per un tritatutto elettrico, molto più comodo per loro; difficilimente un tritatutto manuale si presterà alla realizzazione di una preparazione complessa, ma risulterà piuttosto utile per le preparazioni base; se notate una certa resistenza nello sminuzzare o tritare i prodotti più solidi, tagliateli in maniera grossolana prima di aggiungerli nella ciotola del tritatutto, così verranno tagliati con maggiore facilità e voi farete sicuramente meno fatica.

Accessori utili e modalità di lavaggio

Spesso, con i tritatutto manuali più forniti, è possibile avere in dotazione alcuni accessori, come un disco emulsionante, che permette di preparare salse come maionese, pesti e altri tipi di creme da cucina. A differenza dei modelli elettrici, il tritatutto manuale si può smontare facilmente per essere del tutto lavato sia a mano che con la lavastoviglie: utilizzate però degli appositi detergenti. Qui potete leggere come modernizzare un ambiente grazie alla luce. 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.